Fipav Puglia Magazine

14-07-2022: #EuroVolleyU21W – Italia in semifinale sabato a Cerignola con la Turchia

Un’altra grande serata di sport ha chiuso la fase a gironi dell’Europeo U21 di pallavolo femminile che sta animando le giornate di Cerignola ed Andria. Italia, Serbia, Polonia e Turchia sono le squadre che si contenderanno le semifinali di sabato e dunque l’accesso alla finalissima di domenica.
In un PalaTatarella pieno in ogni ordine di posto l’Italia ha centrato la terza vittoria in altrettante gare disputate. Il big match di giornata contro la Serbia, battuta agli infiniti vantaggi finali del tiebreak, vale il primo posto del girone.
Uno dei classici per eccellenza del volley europeo non ha tradito le aspettative. Già finale degli ultimi Mondiali U20 di un anno fa, la gara ha fatto letteralmente impazzire il palasport di Cerignola, che non ha fatto mancare il suo contributo dopo il primo set vinto dalla Serbia 25-23, ma soprattutto dopo il secondo dominato dalle stesse atlete nel 25-13 che le ha portate sul 2-0. L’incantesimo si è spezzato a partire dal terzo set, le Azzurrine hanno ritrovato confidenza con le proprie certezze e hanno condotto terzo e quarto parziale con lo stesso punteggio, 25-17. Il tiebreak ha completato la festa, un’Italia scatenata e con il morale alle stelle ha ribaltato definitivamente la gara, pur contro un’avversaria impressionante e mai doma, caduta solo sul 21-19 del 3-2 finale.
Al Palasport di Andria nel primo incontro di giornata la Turchia ha battuto la Danimarca 3-0 (25-12, 25-16, 25-22) staccando così il pass per la semifinale da seconda in classifica. La vetta della Pool 2 è infatti rimasta saldamente nelle mani della Polonia, che in serata ha superato Israele 3-0 (25-22, 25-23, 25-18).
Il quadro delle semifinali dunque è così composto: sabato 16 luglio la Serbia affronterà la Polonia alle 17:30, alle 20 l’Italia affronterà la Turchia, in una sorta di remake della finale dei recenti Giochi del Mediterraneo. Entrambe le sfide saranno giocate al PalaTatarella di Cerignola, proprio come le finali di domenica 17 luglio in programma alle 17:30 ed alle 20.  

Tabellino

Serbia-Italia 2-3 (25-23, 25-13, 17-25, 17-25, 19-21)
Serbia: Tisma 8, Tica 18, Osmajic 18, Taubner 9, Kockarevic 12, Malesevic 7; Gocanin (L), Mandovic, Savicecevic, Vrceli, Cvetkovic, Novosel 5. Ne: Grabij, Pakic (L). All. Boricic.
Italia: Omoruyi 16, Graziani 11, Diop 5, Cagnin 16, Nwakalor 11, Monza; Armini (L), Frosini 12, Bartolucci 3, Marconato, Nardo 2, Bolzonetti. All. Pieragnoli.

Arbitri: Niewiarowska (POL), Miklosic (SLO)
Durata Set: 27’, 22’, 23’, 24, 34’
Serbia: 6 a, 15 bs, 7 mv, 31 et
Italia: 7 a, 11 bs, 13 mv, 26 et

Dichiarazioni

Luca Pieragnoli (Allenatore Italia U21): “Non era assolutamente facile perché dopo il primo set perso sul filo di lana, nel secondo ci hanno preso a cazzotti. Forse sarà stato proprio questo che ci ha svegliato, facendo tornare le ragazze in campo con un altro piglio e un’altra voglia di lottare palla su palla, credo che nel resto della partita lo abbiano ampiamente dimostrato. Sono doppiamente felice, perché oltre al risultato stasera ho scoperto il reale valore di questa quadra. (l’avevo allenata per toppo poco tempo al completo). Nel momento più difficile sono felice di aver visto quanto queste ragazze diano onore alla maglia dell’Italia. Giorno per giorno continueremo questo tour de force. Fino a tre giorni fa non sapevamo come saremmo scesi in campo, falcidiati da un virus intestinale che ha messo ko più della metà della squadra. Guardiamo al weekend un giorno alla volta, sapendo di aver riscoperto la forza ed il carattere di questa squadra e sapendo soprattutto che abbiamo un pubblico che ci dà un qualcosa in più, che incita la squadra dal primo all’ultimo pallone”.    

Emma Cagnin (schiacciatrice Italia U21): “Non era facile soprattutto perché con loro avevamo già giocato la finale del Mondiale, c’era perciò un po’ di astio soppresso dall’anno scorso. Abbiamo trovato una squadra che ci ha attaccato fin da subito mettendoci in difficoltà e per qualche momento ci siamo perse perché ci siamo slegate. Siamo però contente di aver ritrovato l’unione di questo gruppo e la cattiveria che ci mancava e di esser risalite fino alla fine dopo aver toccato il fondo”  

Valentina Bartolucci (palleggiatrice Italia U21): È stato veramente faticoso, sotto due set a zero, abbiamo realizzato un’impresa. L’aiuto del pubblico è stato fondamentale. Senza di loro non so se saremmo riuscite a portare a casa una partita del genere, però brave noi sotto di due set a riprendere la partita negli altri tre, a portare la partita al tiebreak non mollando mai su ogni pallone. Un tiebreak tra l’altro davvero intenso devo dire visto anche il risultato”.

Loveth Omoruyi (schiacciatrice Italia U21): E’ stata una partita difficile. Siamo partite un po’ tese perché sapevamo che era un match importante che decideva la prima posizione della Pool. L’importante era uscirne vincenti e ci siamo riuscite. Domani abbiamo una giornata libera e sarà fondamentale per recuperare le energie e poi pensare alla semifinale che giocheremo tra due giorni”.

Alice Nardo (schiacciatrice Italia): E’ stata una partita fantastica, davvero emozionante. Il pubblico ha fatto il 90% del lavoro. Sono stati fantastici, noi eravamo sotto 2-0 in una situazione difficilissima, ma l’abbiamo spuntata e siamo felicissime. Ci portiamo a casa questo primo posto e ora pensiamo alla semifinale”.

Luca Pieragnoli -> https://youtu.be/MDryleoJlTA

Emma Cagnin -> https://youtu.be/Zn4zT7t9IOI

Valentina Bartolucci -> https://youtu.be/XFEMj7aDgXY

Biglietti – Per le semifinali e le finali di sabato 16 e domenica 17 luglio l’ingresso sarà a pagamento, con biglietti in vendita sul sito Fipav Puglia Qui -> http://www.fipavpuglia.it/biglietteria.asp

Sarà possibile acquistare i biglietti anche domani (15 luglio) dalle 18 alle 20 presso il botteghino del PalaTatarella di Cerignola. La biglietteria, salvo esaurimento dei posti disponibili, resterà aperta anche nei pomeriggi di sabato e domenica.

Accrediti stampa – Media e giornalisti interessati a prendere parte alla fase finale, potranno fare richiesta di accredito stampa compilando il form online disponibile Qui -> https://bit.ly/3OPj0yl

Diretta – Le semifinali e le finali saranno trasmesse in diretta sul Canale YouTube CEV e su EuroVolley TV

Canale youtube CEV -> https://www.youtube.com/c/CEVolleyball/

Live Semifinali
ore 17.30 Polonia-Serbia -> https://youtu.be/zoJGbRpfHAw
ore 20.00 Italia-Turchia -> https://youtu.be/1DnvjO1Fitw

Risultati classifiche e calendario

Fase a gironi

Pool 1 – Cerignola (Pala Tatarella)

12-07-2022

Austria – Serbia 0-3 (10-25, 11-25, 18-25)

Ucraina – Italia 1-3 (22-25, 25-23, 14-25, 19-25)

13-07-2022

Serbia – Ucraina 3-0 (25-17, 25-18, 25-17) 

Italia – Austria 3-0 (25-9, 25-14, 25-19)

14-07-2022

Ucraina – Austria 3-1 (25-18, 21-25, 25-15, 25-11)

Serbia – Italia 2-3 (25-23, 25-13, 17-25, 17-25, 19-21)

Pool 2 – Andria (Palasport)

12-07-2022

Danimarca – Polonia 0-3 (16-25, 21-25, 12-25)

Turchia – Israele 3-1 (24-26, 25-17, 25-11, 25-20)

13-07-2022

Israele – Danimarca 0-3 (23-25, 16-25, 21-25)

Polonia – Turchia 3-0 (25-22, 25-21, 25-20)

14-07-2022

Turchia – Danimarca 3-0 (25-12, 25-16, 25-22)

Polonia-Israele 3-0 (25-22, 25-23, 25-18)

Classifiche

Pool 1: Italia 8, Serbia 7, Ucraina 3, Austria 0.

Pool 2: Polonia 9, Turchia 6, Danimarca 3, Israele 0.

Fase Finale Cerignola (Pala Tatarella)

16-07-2022

ore 17.30 Polonia-Serbia

ore 20.00 Italia-Turchia

17-07-2022

ore 17.30 Finale 3/4 posto

ore 20.00 Finale 1/2 posto

Le atlete convocate

Palleggiatrici: Valentina Bartolucci, Sofia Monza;

Opposti: Binto Diop, Giorgia Frosini;

Schiacciatrici: Alessia Bolzonetti, Emma Cagnin, Alice Nardo, Loveth Omoruyi;

Centrali: Emma Graziani, Giulia Marconato, Linda Nwakalor;

Libero: Martina Armini;

Lo staff

Luca Pieragnoli (primo allenatore), Stefano Saja* (secondo allenatore), Matteo Ingratta (assistente allenatore), Ignazio Sergio Raspante La Scala (medico), Marta Pedroli (fisioterapista), Francesco Andreoni (preparatore atletico), Luca Nico (scoutman), Simona Musumeci (team manager). *Stefano Saja è risultato positivo al Covid-19, il tecnico non prende parte alla rassegna continentale