Fipav Puglia Magazine

17-12-2020: #lozoomdifipavpuglia – Cutrofiano, entusiasmo e fame di imparare l’arma vincente

La Puglia del volley cerca di guardare agli aspetti positivi di questo momento che vede ferme al palo tante società dalla serie B in giu in attesa che l’emergenza sanitaria torni a dare respiro alle tante attività ferme ormai da diverso tempo. Tra gli aspetti positivi da scovare nei campionati di serie A, gli unici al momento in corso di svolgimento, l’ottimo avvio di campionato delle ragazze della Cuore di Mamma Cutrofiano, portabandiera pugliese nel volley femminile, attualmente seconda nel girone est di serie A2 con 25 punti frutto di 9 vittorie e due sconfitte con una sola lunghezza di distacco dalla prima della classe Vallefoglia (con una gara in più). Ad analizzare il momento positivo di Cutrofiano, alla sua ottava stagione consecutiva alla guida delle pantere, è il tecnico salentino Uccio Carratù che esalta il gruppo e la sua voglia di crescere: “E stato un girone di andata al di sopra di ogni più ottimistica aspettativa e previsione, e l’inizio del ritorno si sta rivelando altrettanto positivo. Bisogna riconoscere i meriti ad un gruppo di lavoro (atlete e staff) che hanno tanto entusiasmo, fame di imparare e di migliorarsi quotidianamente. Gli obiettivi di inizio stagione – prosegue Carratù – erano rivolti ad una permanenza nella categoria, da raggiungere possibilmente con la qualificazione nella pool promozione. La squadra è stata allestita con questi obiettivi, atlete esperte della categoria, e giovani di grande prospettive. Motivo di grande soddisfazione è sicuramente la presenza in prima squadra di atlete come Tarantino, Gorgoni e Morciano, provenienti dal nostro settore giovanile oltre a Salviato e Rizzieri, giovanissime di valore assoluto”. Guardando avanti mister Carratù cerca di frenare gli entusiasmi: “Manca poco per raggiungere la pool promozione, spero che la soddisfazione non si trasformi in appagamento. Dobbiamo mantenere la nostra voglia di dimostrare e crescere, quello che fino a questo momento ci ha contraddistinti. Vedremo poi, gara dopo gara, se si potrà alzare l’asticella”. Nel percorso di Cutrofiano due sconfitte che non hanno intaccato in maniera importante un cammino che fino ad oggi ha sicuramente regalato ottimismo a squadra e società: “Posso dire che non abbiamo vissuto momenti difficili nel corso di questa stagione, riconosciamo le due sconfitte subite con Soverato e Vallefoglia avversarie sicuramente di ottimo livello con le quali non abbiamo sicuramente brillato”. Nell’analisi complessiva il pensiero va sicuramente agli ostacoli legati all’emergenza sanitaria: “L’emergenza Covid ci sta facendo convivere con calendario strano, ed una classifica che non è mai quella reale per numero di gare giocate. Tuttavia bisogna sottolineare che siamo dei “privilegiati”, in quanto fra i pochi ad aver potuto continuare a giocare”. Mai il passo più lungo della gamba nella crescita che ha portato Cutrofiano ad essere l’unica rappresentante pugliese in serie A femminile: “La crescita del Cutrofiano – conclude Carratù – è stata graduale e ponderata. La società ha sempre fatto le scelte adeguate in base proprie possibilità. Parallelamente alla crescita tecnica, ha cercato continuamente di migliorare in tutti i settori, da quello dirigenziale, a quello tecnico e organizzativo e da qualche anno si sta investendo con molta attenzione sul settore giovanile. Passi fatti sicuramente anche grazie alla vicinanza del main sponsor Cuore di Mamma insieme al quale si spera e si sta cercando di fare il salto di qualità. Ritengo che la serie A2 sia la realtà adeguata al nostro territorio, stiamo crescendo tanto potendoci confrontare con tante realtà importanti di livello nazionale. Stabilizzarci in questa categoria sarà un grande risultato”.